blog professionale


Elementi per la creazione di un blog (davvero) professionale

Cosa manca al tuo blog per essere davvero professionale? Abbiamo analizzato tre punti principali che proprio non possono mancare al tuo podio online.

Molte persone si rivolgono ad Aziende Italia con la precisa intenzione di aprire un blog professionale. Un portale personale, o aziendale, che dia un’impressione di efficienza e precisione, migliorando la propria credibilità online. La verità è che tra il dirlo e il farlo ci sono in mezzo un sacco di corsi di blogging che dovrebbero aiutarti a trovare il giusto indirizzamento e, soprattutto, gli strumenti necessari per comprendere appieno l’avventura in cui stai per imbarcarti.

Non c’è niente di male a essere neofiti di qualcosa: l’importante è l’approccio entusiasta e, naturalmente, la voglia di imparare pur sapendo che da qualche parte si finirà per sbagliare. Una delle prime cose che imparerai, probabilmente, è che la pubblicità fine a se stessa, oggigiorno, non porta da nessuna parte. Quello di cui hai bisogno è l’inbound marketing, ovvero quella strategia che ragiona in maniera atipica e ti permette di ottenere contenuti che sanno attirare l’attenzione del cliente e, solo dopo, in maniera indiretta, pubblicizzare il tuo prodotto.

Dominio e hosting

Noi di Aziende Italia siamo maestri in questo ambito: prendi per esempio il nostro WordPress Gestito. Chi vuole un progetto serio, deve gettare solide fondamenta per lavorare con precisione e serenità. Evitiamo dunque i blog gratuiti: compra il tuo dominio e il tuo hosting, così da ricevere una piattaforma sicura e monitorata che ti permetterà di lavorare senza downtime o affidandoti alla clemenza e all’imprevedibilità di un prodotto per cui non hai pagato. Da lì, si va verso la creazione di una struttura indipendente, l’installazione di WordPress o altre piattaforme di blogging e la creazione di contenuti.

Contenuti utili

Sì, i contenuti devono posizionarsi su Google, questo ormai lo sanno anche i muri. Ma il tuo scopo non è solo posizionarti su Google in prima pagina: il tuo obiettivo in quanto blog professionale è quello di creare contenuti che possano a tutti gli effetti servire alla gente. Potrà sembrare strano, ma è un cane che si morde la coda: nessun articolo poco utile si posiziona nel golden triangle di Google. Questo perché l’algoritmo del motore di ricerca sa perfettamente cosa vuole e cosa cerca la gente. Non esistono spiegazioni ufficiali su come lavori questo algoritmo: ci si può solo affidare alle regole consolidate e al duro lavoro dei contenutisti.

Lavorare su una community

Non puoi dire di avere un blog se non lo rilanci quotidianamente sui social che sono la spina dorsale di questa attività. In altre parole, non si possono ignorare i benefici virtualmente infiniti di un alto numero di likes su Instagram o Facebook. Aprire un blog di successo, dunque, richiede innanzitutto un pubblico disposto ad essere attivo e partecipare quotidianamente alla vita dei contenuti.

Il passaggio non è affatto semplice e richiede un lavoro specifico di storytelling, in cui non solo il tuo prodotto è avamposto di qualità, ma anche professionalità e lavoro duro e quotidiano. In altre parole, i social ti servono per raccontare tutto quello che fai ogni giorno, organizzando le pubblicazioni secondo un progetto, un’idea o un punto di vista unico nel suo genere.

Una volta apprese queste regole base, ricordati che devi misurare i risultati senza farti ossessionare da essi. Sono importanti, ma ancora più importante è il tuo lavoro quotidiano per il miglioramento della piattaforma. Se hai talento, i risultati arriveranno – a tempo debito.


Ti potrebbero interessare

Server dedicati: cosa sono e come usufruirne nel modo migliore

Cosa sono i Server dedicati

I server dedicati sono uno strumento molto importante per chiunque abbia intenzione di migliorare la propria esperienza su Internet sotto ogni punto di vista. In linea di massima, un server [...]

Hosting per WordPress: di cosa parliamo esattamente?

Ci troviamo davanti ad una precisa terminologia informatica che però, in breve, sta a rappresentare un servizio molto semplice: che tu sia una piccola azienda o un nome già importante sul mercato, hai la possibilità di pubblicizzare e [...]

Cosa serve per aprire un sito WordPress

Prima di poter aprire un sito in WordPress il dubbio che a tutti viene è il suo costo effettivo. Non c’è una reale risposta univoca a questo interrogativo. Sostanzialmente tutto varia in base al tipo di piattaforma che si ha in mente [...]

Cisco
DELL
Intel
NetApp
OnApp
Ripe