Hosting SEO


Se stai pensando di aprire un sito web per la tua attività, uno dei primi problemi con cui ti verrai a scontrare sarà la SEO, cioè i processi di ottimizzazione della tua piattaforma atti a far si che si posizioni nelle prime pagine dei motori di ricerca, per essere visibile a potenziali acquirenti. Google e gli altri motori per decidere chi far apparire tra i risultati tengono in considerazione la qualità dell'esperienza utente (UX) offerta dalle piattaforme.

Un sito lento nel caricamento o spesso offline non piace a nessuno, di conseguenza avere un servizio di hosting performante può fare la differenza per il tuo posizionamento SEO.


Quali sono le caratteristiche di un buon hosting per la SEO

Vediamo quali sono le caratteristiche principali che un server dovrebbe possedere per aiutarci nella nostra scalata online; così da poter acquistare un servizio di hosting adatto alla tua attività o per poter valutare al meglio i piani che ti potrebbe proporre la tua agenzia per la SEO.

Capacità Hardware

Come abbiamo accennato, la velocità di risposta è uno dei fattori principali per garantire una buona esperienza a chi atterra sulle nostre pagine. Non è importante solo per la SEO, ma anche per il proprio fatturato: secondo una ricerca di Portent un sito che si carica in un secondo ha un tasso di conversione 2.5 volte più alto di uno che ce ne impiega 5.

Ci sono molti elementi che influenzano la velocità, uno di questi è il dispositivo di archiviazione utilizzato. Prima di scegliere il proprio hosting quindi è necessario informarsi sull’hardware: la presenza di un SSD potrà garantire buone prestazioni. Oltre a questo è utile farsi una stima della quantità di spazio che si dovrà utilizzare: se il tuo sarà un sito vetrina non dovrebbero presentarsi problemi, in caso contrario, se prevedi la presenza di molte pagine e contenuti multimediali (immagini e video) avrai bisogno di molti GB di storage disponibili.

Posizione

Come dichiarato dall’analista di Google John Mueller, la posizione del server non è un fattore utilizzato per la geolocalizzazione del pubblico sui motori di ricerca (questa è applicata tramite il dominio di primo livello e l’attributo hreflang nel tag link). In ogni caso, anche se non influenza direttamente la SEO, avere un server vicino al pubblico target è utile poiché si riduce il tempo di risposta.

Tempo di uptime

È importante che i propri contenuti siano sempre disponibili per i propri utenti e per i bot di Google, che notando assenze continue, possono anche decidere di deindicizzare il sito. I sistemi di Aziende Italia, ad esempio, hanno un uptime garantito del 99,9%.

Traffico Gestibile

In base al numero di utenti che visitano il tuo sito, dovrà essere disponibile la corretta larghezza di banda. Un server che non riesce a gestire un adeguato numero di richieste può rallentare i tempi di risposta.

Software aggiornato

In base alle tue necessità, cioè la scelta o l'uso di un CMS (WordPress, Prestashop, Magento) oppure soluzioni proprietarie, dovrai assicurarti che tutti i componenti del tuo hosting supportino le ultime versioni compatibili con il tuo progetto, per ragioni di sicurezza, ma anche perché tendono ad essere più “veloci” delle precedenti. È importante quindi, che il software del database, quello del web server e degli eventuali linguaggi o interpreti (ad esempio PHP) siano sempre aggiornati.

Tipologie di hosting

Esistono diverse tipologie di servizi riguardanti l’hosting che i provider possono offrire alla propria clientela. Analizziamo tutte le tipologie principali e vediamo quali sono le più performanti in ottica SEO.

Hosting condiviso

Molteplici siti condividono la stessa macchina, di conseguenza le risorse saranno limitate, soprattutto se gli altri proprietari ricevono un forte traffico. Soluzione low-budget utile per chi vuole effettuare dei test o per chi prevede poco traffico iniziale.

VPS (Virtual Private Server)

Viene creata una partizione virtuale apposita per il nostro sito in un server condiviso, un server nel server! Ciò migliora le prestazioni e il tempo di caricamento. L’hardware è implementato via software, riducendo di fatto i costi. Entro certi limiti, CPU e RAM (ad esempio) possono essere integrate rapidamente ed in maniera “quasi illimitata”.

Server privato

Con un server privato non si dovranno più condividere le risorse con altri siti, di conseguenza le prestazioni della nostra piattaforma dipenderanno in buona parte dall’hardware della macchina utilizzata. Questa è una delle soluzioni più apprezzabili lato SEO, soprattutto se il server è collocato vicino alla nostra utenza target.

Cloud Server

Con questo sistema le risorse del tuo sito vengono distribuite su più macchine in diversi luoghi, ciò velocizza i tempi di risposta, inoltre se un server presenta delle problematiche, gli altri potranno rispondere comunque, garantendo un tempo di uptime migliore.

Gestito (o managed)

Un server (cloud, dedicato o VPS) gestito prevede che il provider si occupi anche della manutenzione, dell’aggiornamento e del monitoraggio di hardware e software (eventuale CMS compreso). Questo tipo di supporto è applicabile a qualsiasi tipologia di server ed è ormai incluso in quasi tutti i pacchetti offerti dai provider; molto utile se non si hanno competenze tecniche e per risolvere velocemente alcune problematiche.

Servizi aggiuntivi

I provider possono offrire diversi servizi extra oltre al semplice spazio per la tua piattaforma. Vediamo quali sono gli “optional” più utili per un sito web.

Supporto

Un supporto tecnico 24/7 per il proprio servizio è utile per risolvere velocemente diverse tipologie di problematiche. Buona parte dei provider mette a disposizione un’assistenza multicanale per i propri utenti.

Scalabilità

Man mano che il sito cresce ed aumenta il numero di utenti che lo visitano e di pagine disponibili, potresti avere bisogno di più risorse. Quindi presta attenzione alla possibilità di cambiare facilmente piano per il tuo hosting.

Sicurezza

La sicurezza del proprio sito è uno dei fattori che più può impattare sul posizionamento, visto che Google, ovviamente, predilige siti web con protocolli aggiornati e senza la presenza di malware che potrebbero mettere a rischio la sua utenza. Quindi si consiglia l’utilizzo del protocollo HTTPS e di un certificato SSL per assicurare comunicazioni criptate e di un WAF ( Web Application Firewall) per tenere lontani ospiti indesiderati.

Tra i nostri piani potrai trovare quello che più fa al caso tuo e che ti permetterà una ottimizzazione SEO impeccabile. Aziende Italia è in grado di offrire server dedicati e servizi cloud adatti ad ogni tipologia di sito web.


Ti potrebbero interessare

Server dedicati: cosa sono e come usufruirne nel modo migliore

Cosa sono i Server dedicati

I server dedicati sono uno strumento molto importante per chiunque abbia intenzione di migliorare la propria esperienza su Internet sotto ogni punto di vista. In linea di massima, un server [...]

Hosting per WordPress: di cosa parliamo esattamente?

Ci troviamo davanti ad una precisa terminologia informatica che però, in breve, sta a rappresentare un servizio molto semplice: che tu sia una piccola azienda o un nome già importante sul mercato, hai la possibilità di pubblicizzare e [...]

Cosa serve per aprire un sito WordPress

Prima di poter aprire un sito in WordPress il dubbio che a tutti viene è il suo costo effettivo. Non c’è una reale risposta univoca a questo interrogativo. Sostanzialmente tutto varia in base al tipo di piattaforma che si ha in mente [...]

Cisco
DELL
Intel
NetApp
OnApp
Ripe