Nell scorse puntate abbiamo già visto come muovere i primi passi con Plesk e selezionare i diversi domini presenti su una VPS Small Linux. Oggi vedremo come creare e configurare un nuovo dominio, incluso l'account FTP e un breve accenno alla configurazione DNS.

Creazione del dominio

La prima cosa da fare, dopo aver effettuato il login, è verificare di trovarci nel percorso giusto, come abbiamo già visto nell'articolo dedicato alla selezione dei domini, verificando il percorso indicato in alto, che dovrebbe essere del tipo Home > Client Accounts > Nome utente

Elenco domini

Elenco domini

Clicchiamo quindi su Create Domain per aprire il primo pannello di creazione

Nuovo dominio: step 1

Nuovo dominio: step 1

Il campo più importante è chiaramente Domain name, che è obbligatorio: qui inseriamo il nome del nostro dominio. Se vogliamo che il dominio sia associato anche al prefisso “storico” del web (World Wide Web) spuntiamo la casella situata subito dopo la sigla WWW. Dopodiché scegliamo anche l'IP da associare al dominio, prendendo uno degli IP disponibili dal Client's IP pool: non è necessario avere un IP esclusivo per ciascun dominio, possiamo scegliere un IP condiviso (shared) e delegare al web server il compito di gestire la condivisione.

Nella sezione Hosting settings andiamo a creare il primo account FTP associato al sito. In questa fase la creazione di almeno un account FTP è obbligatoria, ma potremo cambiarla in un secondo tempo se non ci piace (cliccando sull'icona Web Hosting Settings nel menù del dominio). Dopo aver inserito le credenziali FTP clicchiamo su Next per passare allo step successivo

Nuovo dominio: step 2

Nuovo dominio: step 2

Qui possiamo impostare le preferenze SSL e i servizi da attivare sul dominio. Se necessario potremmo anche cambiare le impostazioni dell'account FTP, ma come abbiamo detto questo può essere fatto in un secondo tempo. Se abbiamo le idee chiare spuntiamo le caselle che ci interessano, altrimenti abilitiamo solamente le estensioni SSI e PHP (che si serviranno quasi sicuramente), poi clicchiamo su Next per andare avanti: tutte le opzioni presenti in questo pannello potranno essere modificate più tardi, tramite la solita icona Web Hosting Settings nel menù del dominio. Cliccando su Next si aprirà il pannello

Nuovo dominio: step 3

Nuovo dominio: step 3

dove possiamo definire la gestione delle risorse e le quote su disco dei vari servizi, database o applicazioni. Anche questi dati potranno essere cambiati in un secondo tempo, tramite l'icona Resource Usage del menù del dominio. Per il momento, se non vogliamo imporre alcuna limitazione, spuntiamo tutte le caselline Unlimited. Se invece vogliamo limitare sin da subito le risorse assegnate al dominio, una configurazione di partenza potrebbe essere la seguente.

  • Diskspace limitato a 10.000 MB
  • Traffico limitato a 100.000 MB/mese
  • Al massimo 10 sottodomini
  • Al massimo 100 caselle di posta
  • Quota della mailbox fissata a 100.000 KB
  • Al massimo 1 database
  • Nessuna (zero) applicazione Java

Abbiamo finito! Ora possiamo tornare sul menù Domains associato al nostro account e cliccare su domini (in alto) per vedere l'elenco aggiornato dei domini presenti sulla VPS.

Account utente

Prima di accennare alla configurazione del dominio, ricordiamoci che la procedura appena vista va svolta come amministratore della VPS. Se ci logghiamo su Plesk con l'utente al quale abbiamo associato il nuovo dominio, avremo un'interfaccia leggermente diversa, ma con le stesse identiche icone. La differenza è che l'account utente potrà solo visualizzare la configurazione del dominio e non potrà cambiarla, com'è giusto che sia. Per configurare quindi i parametri visti sopra è preferibile essere amministratore della VPS, a meno che non vogliamo dare tutti i permessi al singolo utente (scelta sconsigliata).

Configurazione del dominio

Dal menu principale del dominio, cliccando su Impostazioni DNS (a destra in alto, nella sezione Sito Web), potremo impostare i parametri DNS del dominio

Impostazioni DNS

Impostazioni DNS

come vediamo qui sopra, il pannello offre una riga diversa per ogni record DNS e per ogni hostname da registrare nei server DNS di zona. Per una panoramica sul servizio DNS e sulla tipologia di record DNS rimandiamo all'articolo sul Domain Name System. Per i meno esperti, nelle prossime puntate vedremo in dettaglio come configurare il pannello delle Impostazioni DNS.

In caso di errore, se pensiamo di aver creato il dominio in modo sbagliato, ci basterà tornare sull'elenco dei domini, selezionare il dominio da cancellare e cliccare su Elimina (o Remove). A questo punto, se vogliamo, possiamo ripetere la procedura di creazione del dominio.

Cancellare un dominio con Plesk

Cancellare un dominio con Plesk

Ti potrebbero interessare

Server dedicati: cosa sono e come usufruirne nel modo migliore

Cosa sono i Server dedicati

I server dedicati sono uno strumento molto importante per chiunque abbia intenzione di migliorare la propria esperienza su Internet sotto ogni punto di vista. In linea di massima, un server [...]

Hosting per WordPress: di cosa parliamo esattamente?

Ci troviamo davanti ad una precisa terminologia informatica che però, in breve, sta a rappresentare un servizio molto semplice: che tu sia una piccola azienda o un nome già importante sul mercato, hai la possibilità di pubblicizzare e [...]

Cosa serve per aprire un sito WordPress

Prima di poter aprire un sito in WordPress il dubbio che a tutti viene è il suo costo effettivo. Non c’è una reale risposta univoca a questo interrogativo. Sostanzialmente tutto varia in base al tipo di piattaforma che si ha in mente [...]

Cisco
DELL
Intel
NetApp
OnApp
Ripe