Aprire un Blog


Come aprire un blog

Il blog è uno strumento di comunicazione che può rivelarsi davvero prezioso, ma per essere funzionale richiede tempo, costanza e duro lavoro da parte di chi lo gestisce

Tutti pensano di avere bisogno del blog per lanciare il loro business online. Ma qual è la sua vera funzione nel momento in cui lo si è creato? E se per il tuo settore specifico fosse solamente uno strumento di nicchia? Il blog non è un obbligo, ma dovrebbe essere una piacevole addizione alla tua presenza online di tutti i giorni. Insomma, il blog è il punto di partenza per qualsivoglia strategia di content marketing, e non si riduce semplicemente a testi più o meno utili. Si estende a tutti i media della comunicazione che possono metterti direttamente in contatto con l’utente, facendoti avere nuovi contatti e, con un po’ di fortuna, conversioni.

Il blog funziona davvero? Ne ho davvero bisogno?

Il blog è uno strumento di comunicazione che può rivelarsi davvero prezioso, ma per essere funzionale richiede tempo, costanza e duro lavoro da parte di chi lo gestisce. Avere successo con un blog non è una passeggiata di salute, e risulta altrettanto vero che anche utilizzando un favoloso tool, come ad esempio WordPress Gestito, si può lavorare più in fretta per mergere dall’oceano di contenuti e distinguere la propria attività da quella di tutti gli altri.

Il blog personale fornisce vantaggi strategici sul lungo periodo, ma per poter dare i risultati sperati dev’essere un figlio di passione e amore, e non un dovere da adempiere una volta alla settimana. I grandi contenuti sono quelli che fanno la differenza: chiari, facili da comprendere, pertinenti e, soprattutto, belli da leggere. Ma un blog può davvero aiutare il tuo business a trovare nuovi clienti? Certo, a patto che il suo piano editoriale individui e centri gli obiettivi di ogni articolo. In poche parole, è necessario studiare il pubblico e carpirne abitudini, necessità, paure ed esigenze. In questo modo ogni articolo si potrà rifare a uno specifico bisogno dell’utente, divenendo a conti fatti...utile.

Che i tuoi post si rivolgano a una realtà locale, e dunque facciano riferimento a un dato posto e a un dato cerchio di clienti ben geolocalizzati, oppure facciano riferimento a una ricerca commerciale che viene da qualsiasi parte dell’Italia o del mondo, poco importa. L’utilità del blog aziendale viene a galla quando la tua attività ha bisogno di coprire un grande territorio e soddisfare una grande quantità di richieste. Quando punta ad espandersi. Il tabaccaio locale non ha bisogno di un blog, il quale talvolta viene servito dalle agenzie come la cura assoluta ai mali di ogni business. La risposta è che non tutti hanno bisogno del blog, e se non riesci a comprenderne l’importanza strategica è perché, forse, per la tua specifica attività, essa non c’è.

Hai bisogno di un blog, dunque, se il tuo cliente può trovarsi in qualunque parte del mondo. Se il tuo target non è orientato alla tua realtà solo perché è vicina, allora hai ottime probabilità che il tuo blog possa portarti un risultato concreto. Se sei in dubbio, comunque, è sempre consigliabile rivolgersi a un esperto.


Ti potrebbero interessare

Cos'è Google Trends e come usarlo in chiave SEO

Cos'è Google Trends e come usarlo in chiave SEO

Tutto quello che c’è da sapere su uno strumento gratuito proposto da Google e come può aiutare l’ottimizzazione SEO del tuo sito o ecommerce

Google Trends è una [...]

La frequenza di rimbalzo, un parametro da conoscere

Cosa si intende per frequenza di rimbalzo, perché è così importante e qual è la media ritenuta giusta per il proprio sito web

La frequenza di rimbalzo è un’analisi che misura il comportamento dei visitatori di un sito web o [...]

Blog Aziendale, perché è importante per un’attività

Indipendentemente dal fatto che tu abbia una piccola impresa o una multinazionale, avere e curare un blog è parte integrante della strategia di content marketing online.

Sono 4 i motivi per cui si deve scrivere un [...]
Cisco
DELL
Intel
NetApp
OnApp
Ripe