Come revisionare un testo in ottica SEO


Come revisionare un testo in ottica SEO

La revisione aiuta a modificare i testi esistenti in ottica SEO, sia per Google che per l’utente

Non tutti coloro che sognano di espandere online la loro attività partono da zero. Alcuni potrebbero avere già a disposizione dei testi da utilizzare per i loro siti web o blog, testi magari molto efficaci se presentati a voce o via mail. Quando si entra nel mondo della scrittura per il web e, in particolare, nel concetto di ottimizzazione SEO dei testi, è però importante tenere presente che i testi per il web non hanno nulla a che vedere con gli altri formati di scrittura.

I testi che possono andare bene per una presentazione, dunque, potrebbero non essere ideali per il posizionamento sui motori di ricerca. Il motivo per cui scrivere testi per il web è così importante è insito nel fatto che i clienti, di norma, cercheranno il vostro prodotto attraverso l’inserimento di parole chiave in un motore di ricerca. Se tra i risultati di Google ci sarete anche voi, meglio in prima pagina, sarà più facile che il cliente scelga voi al posto del vostro concorrente. Del resto, come dice il saggio, il posto migliore per nascondere un cadavere è la seconda pagina di Google.

Riassumendo gli obiettivi della SEO, si può affermare che:

  • Serve per inserire la giusta quantità di parole chiave all’interno del testo, fornendo una panoramica chiara dei vostri servizi e, al tempo stesso, rendendoli reperibili su Google;
  • Le parole chiave e tutte le tecniche SEO hanno l’obiettivo di portare il vostro contenuto il più in alto possibile nella SERP di Google;
  • Le parole chiave, quelle ben selezionate, non portano semplice traffico al vostro sito web: portano utenti effettivamente interessati (profilati) al contenuto, facilitando il processo di conversione.

Revisionare un testo per la SEO: parole chiave, senza esagerare

L’obiettivo dell’ottimizzazione, come abbiamo visto, è quello di fare in modo che i nostri testi compaiano nella SERP di Google e dei motori di ricerca affini. Questo include una serie di best practices che devono essere sfruttate al meglio, ma con moderazione. Per esempio, se volessimo posizionare “osteria Roma”, dovremo lavorare in tal senso senza ricorrere a – obsolete – strategie di keyword stuffing. In poche parole, ripetere troppe volte la parola chiave può produrre il risultato contrario a quello sperato.

Il testo per il web non deve solo contenere la “giusta misura” di parole chiave, ma dev’essere scritto anche in ottica informativa, interessante e soprattutto capace di rispondere alle domande frequenti dell’utente. Scrivere un testo significa renderlo utile, poiché un utente cercherà sempre la fonte migliore per le sue informazioni, e si soffermerà solo su essa.

La revisione SEO parte da un’analisi degli obiettivi online che la vostra azienda vuole raggiungere e modifica, anche radicalmente, la struttura dei testi in questione. In questo modo sarà possibile riqualificare l’efficacia delle parole e la potenza delle frasi, al fine di mescolare chiarezza, creatività e SEO in una struttura armonica, piacevole per l’utente e facile da digerire per l’algoritmo di Google.