Drupal: che cos'è e come funziona?


Drupal: che cos'è e come funziona?

Tra i CMS che potete scegliere per amministrare e gestire il vostro spazio sul web, ce n’è uno particolarmente adatto ai più creativi. Stiamo parlando di Drupal: che cos’è e come funziona?

Che cos’è Drupal?

La storia di Drupal, a partire dal nome che suona molto originale e particolare alle nostre orecchie, inizia nel gennaio del 2001, quando ne esce la prima versione on line. Che cos’è Drupal? Si tratta di uno dei più diffusi CMS, ovvero Content Management System, scritti in linguaggio PHP, che dalla prima creazione a oggi ha già visto numerosi sviluppi: l’ultimo aggiornamento, attualmente, è Drupal 8.4.3, pubblicato il 6 dicembre 2017, destinato, come sempre, a proseguire la sua corsa inarrestabile verso nuove frontiere. Perché si chiama proprio così? L’aneddoto riguarda il suo ideatore, Dries Buytaert, che in una fase piuttosto embrionale del progetto, quando Drupal era semplicemente un sito e non la piattaforma che conosciamo ora, sbagliò a digitare il nome del dominio e al posto di “dorp”, ovvero “villaggio” in lingua olandese, cercò uno spazio libero nel web che corrispondesse alla dicitura drop.org: il dominio di secondo livello, dunque, è la parola inglese per “goccia”, cioè “druppel”, in olandese, poi traslitterato in Drupal. Secondo Buytaert, il nuovo nome per il suo software in erba era molto più interessante: funzionava e, in effetti, è così che è arrivato fino a oggi, dopo 8 fortunate versioni e centinaia di migliaia di utenti che si appoggiano al suo servizio. Un esempio celeberrimo di affezionato “cliente”? La Casa Bianca: non male, come conquista! Abbiamo parlato di come sia nato il nome di questo progetto e del suo creatore, sì, ma che cos’è esattamente Drupal? Si tratta, come detto, di un CMS, ma non solo: esattamente come accade per un sito WordPress, il sito principale di questo software, da cui si può scaricare gratuitamente, offre agli utenti una piattaforma supportata da diverse community - in oltre 37 lingue - che contribuiscono ogni giorno a migliorarne le funzioni. Le differenze rispetto ad altri servizi? Ecco che cosa aspettarsi una volta che avete scelto di gestire i vostri contenuti per il web con Drupal.

Come funziona Drupal e quali sono le differenze rispetto ad altri CMS?

Per quanto riguarda il funzionamento, Drupal è in continua evoluzione e, negli anni, sono stati creati particolari “pacchetti” che presentano agli utenti caratteristiche più o meno simili ad altri CMS più conosciuti e “immediati”, diciamo così, come WordPress o Joomla. Ma attenzione: ciò che può sembrare un limite per alcuni può trasformarsi in un confine illimitato per chi adora creare e progettare il proprio sito da zero. Ecco la principale differenza rispetto ad altri CMS: con un Hosting Drupal, è possibile personalizzare nella maniera più totale il proprio blog o sito grazie al sistema modulare, che consente agli utenti di andare a costruirne il layout partendo da una pagina bianca. Mentre per quanto riguarda WordPress, ad esempio, i template più utilizzati prevedono una base predefinita, che per il software di Buytaert viene chiamata “core”, per Drupal non è così. I moduli sono i pezzetti del puzzle che andranno a completare il vostro progetto e che vi permetteranno non solo di aggiungere e gestire contenuti come articoli e pagine web, ma anche gallerie fotografiche, video, e-commerce e tanto altro. Il tutto, ovviamente, condivisibile da più utenti, amministratori o guest, con diversi livelli di accesso su un’unica piattaforma base.