HTTPS come fattore di ranking Google


HTTPS come fattore di ranking Google, lo sapevi?

HTTPS: Lo sapevi che è un fattore di ranking? Ecco come ottenerlo per il tuo sito se già non ce l’hai.

HTTPS mon amour. La dichiarazione ufficiale di Google è arrivata ormai due anni fa, ma molti siti devono ancora adeguarsi alla novità. Lo sai che il protocollo HTTPS è diventato un fattore di ranking a partire dal 2017? E poi, che cos’è questo HTTPS di cui parlano tutti?

Internet: un posto più sicuro?

Stando alla comunicazione ufficiale di Google, l’HTTPS è uno step necessario a rendere Internet un posto più sicuro. E il motore di ricerca, in qualità di ponte di contatto tra utenti e siti web, si offre di fare da garante di questa maggiore sicurezza.

«A parte i nostri prodotti, stiamo lavorando per rendere Internet un posto più sicuro su vasta scala. Chiunque acceda a siti attraverso Google deve sentirsi al sicuro. Per queste ragioni negli ultimi mesi abbiamo fatto dei test giudicando il fatto che un sito utilizzi o meno una connessione sicura e criptata come fattore di ranking. Abbiamo visto risultati positivi: abbiamo quindi deciso che HTTPS è un fattore di ranking. Per ora è un segnale d’importanza relativa e influenza solo l’1% delle query globali, sicuramente in modo meno decisivo che altri segnali come la qualità dei contenuti: vogliamo dare tempo ai webmaster di passare ad HTTPS. Nel tempo potremmo decidere di renderlo più forte, perché vorremmo incoraggiare tutti i proprietari di siti web a passare da HTTP a HTTPS».

HTTPS è la variante sicura e certificata di http, ovvero il protocollo utilizzato per trasferire pagine ipertestuali nel web. HTTPS impiega non solo TCP/IP, ma anche il livello SSL (Secure Sockets Layer) che si occupa della crittografia e dell’autenticazione dei dati trasmetti. In pratica HTTPS cripta i dati in entrata e uscita sfruttando un algoritmo che li rende indecifrabili, così da garantirne la protezione. Chiunque mastichi un po’ di informatica sa che, prima di scambiare dati sensibili su un sito web dovrebbe sempre controllare di trovarsi nel protocollo HTTPS.

Come ottenere il certificato HTTPS?

La procedura per ottenere un certificato SSL si articola in due procedure principali:

  • Generazione di un CSR, Certificate Signing Request: prima di richiedere un certificato SSL è necessario generare sul server una richiesta CSR. Al suo interno ci sono tutte le informazioni sul server e sulla chiave pubblica che poi genererà quella privata.
  • Installazione del certificato SSL: ora che la CA ha emesso il tuo certificato, puoi installarlo sul server e riconfigurare il servizio di hosting in ottica HTTPS.

I certificati SSL come quelli di Let’s Encrypt hanno validità di tre mesi e devono essere rinnovati in via automatica o manualmente. Altri certificati a pagamento, invece, possono avere durata pluriennale.

Tutti i nostri piani di Hosting Linux, le soluzioni di WorPress gestito e le soluzioni Cloud per Web Agency includono per ogni sito un certificato SSL gratuito che può essere installato automaticamente dal proprio pannello di amministrazione Plesk.