Posizionare un sito e-commerce


SEO: Come posizionare i contenuti di un e-commerce?

2 step essenziali per avversi verso il posizionamento sui motori di ricerca dei contenuti del proprio e-commerce

Se il sito web svolge l’obiettivo di vendere un prodotto o un servizio per conto di chi lo possiede, l’e-commerce è la quintessenza di questa espressione. Non esiste e-commerce senza tasso di conversione. In parole polvere, se non vendi, il tuo e-commerce non serve a niente.

In questa guida forniremo dei piccoli strumenti di lavoro SEO per permettere anche ai piccoli imprenditori di fare il salto di qualità, trasformando il loro e-commerce in una piattaforma che comincerà a garantire i primi risultati. Come ci piace ribadire in molti dei nostri articoli, si tratta però soltanto di rudimenti per iniziare: per riuscire davvero a emergere nel mondo digitale è innanzitutto necessario affidarsi a delle figure professionali che lavorano quotidianamente a contatto con Google, e che conoscono bene il valore del content marketing.

Primo step: ricerca delle parole chiave

Quante volte abbiamo già sviscerato l’argomento delle parole chiave? La risposta, naturalmente, è “non abbastanza”. Le parole chiave sono quegli strumenti linguistici con cui il cliente sta cercando il prodotto che vendi attraverso il motore di ricerca. Per poter far sì che il cliente ti trovi, devi parlare la sua stessa lingua, ovvero usare le sue esatte parole chiave.

La ricerca di parole chiave per e-commerce è leggermente diversa da quella che si effettuerebbe per un blog o un sito web, perché non punta all’informazione ma direttamente all’aspetto commerciale. Chi cerca “magliette da donna” su Google non sta cercando “I 10 modi per riciclare una maglietta sdrucita”, ma vuole probabilmente effettuare un acquisto secondo quelle precise caratteristiche.

Stai cercando le parole chiave per il tuo e-commerce? Rivolgiti all’autocompletamento dei parametri di ricerca di Google e alle ricerche correlate sotto alla SERP di Google. Per iniziare, usa quelle.

Secondo step: la struttura dell’ecommerce

Se le parole chiave sono la quintessenza dell’ottimizzazione, la struttura delle pagine del tuo sito rappresenta anche l’ossatura del suo ranking, avendo un impatto decisivo anche sulla user experience di cui tanto si sente parlare oggigiorno.

L’obiettivo? Quello di rendere i contenuti non solo appetitosi per i motori di ricerca, ma anche per l’utente che deve navigare all’interno delle pagine del vostro ecommerce. Dareste i vostri dati personali a un sito poco chiaro e dalla struttura confusa? Noi scommettiamo di no. Quando costruite il vostro e-commerce, cercate sempre di domandarvi se la struttura ispira chiarezza e fiducia agli acquirenti.

Tre consigli pratici:

  • Ogni pagina deve trovarsi alla minor distanza possibile dalla Home Page in termini di click.
  • La struttura dev’essere semplice, ma aperta ad ampliamenti futuri.
  • Fate in modo che i visitatori non debbano tornare indietro con le frecce del browser o dello smartphone, ma possano sfruttare uno strumento disponibile sul vostro sito.


Ti potrebbero interessare

I trend da conoscere nel mondo dei contenuti

Il content marketing e la SEO hanno raggiunto degli ottimi risultati. Ci stiamo dirigendo verso un futuro luminoso di contenuti più utili e tecnicamente sorprendenti che siano in linea con le abitudini, le preferenze e le esigenze di [...]

Super Follow, la nuova funzione di Twitter per monetizzare

Continua la sfida tra i vari social network per migliorare le piattaforme e offrire sempre più funzionalità per gli utenti. Questa volta è il turno di Twitter che ha annunciato un paio di grandi funzionalità in arrivo: la possibilità [...]

Google e l’impatto dell’aggiornamento sui Core Web Vitals

Google e l’impatto dell’aggiornamento sui Core Web Vitals

Danny Sullivan di Google ha recentemente discusso dell'impatto previsto dall’aggiornamento del motore di ricerca in merito all’introduzione dei Core Web Vitals [...]

Cisco
DELL
Intel
NetApp
OnApp
Ripe