Attendi ...

Seo e contenuti duplicati, cosa bisogna fare?

hosting SEO


Il contenuto duplicato è un testo che appare in più siti. Quindi nello specifico se lo stesso contenuto viene visualizzato in più di un indirizzo Web, questo è duplicato. Sebbene tecnicamente non sia una penalità, i contenuti duplicati possono comunque a volte influire sul posizionamento nei motori di ricerca. Quando ci sono più parti di contenuto, come lo chiama Google, "sensibilmente simile" può essere difficile per i motori di ricerca decidere quale versione è più pertinente per una determinata query di ricerca.

I contenuti duplicati possono presentare tre problemi principali per i motori di ricerca:

  • Non sanno quali versioni includere / escludere dai loro indici.
  • Non sanno se indirizzare le metriche del collegamento (fiducia, autorità, testo di ancoraggio ,link equity , ecc.) a una pagina o tenerlo separato tra più versioni.
  • Non sanno quale versione classificare per i risultati della query.

Quando sono presenti contenuti duplicati, i proprietari dei siti possono subire perdite di traffico. Il motivo nasce da due possibilità:

  • Per fornire la migliore esperienza di ricerca, i motori raramente mostrano più versioni dello stesso contenuto e quindi sono costretti a scegliere quale versione è più probabile che sia il miglior risultato. Questo diluisce la visibilità di ciascuno dei duplicati.
  • La link equity può essere ulteriormente diluita perché anche altri siti devono scegliere tra i duplicati. invece di tutti i link in entrata che puntano a un pezzo di contenuto, si collegano a più pezzi, diffondendo l'equità di collegamento tra i duplicati. Poiché i link in entrata sono un fattore di ranking, questo può influire sulla visibilità della ricerca di un contenuto.

Il risultato netto? Un contenuto non ottiene la visibilità della ricerca che altrimenti avrebbe. Nella stragrande maggioranza dei casi, i proprietari di siti Web non creano intenzionalmente contenuti duplicati. Ma come si può risolvere questo problema?

Come risolvere i problemi relativi ai contenuti duplicati

La risoluzione dei problemi relativi ai contenuti duplicati si riduce ad una definizione: specificare quale dei duplicati è quello "corretto". Ogni volta che il contenuto di un sito può essere trovato su più URL, dovrebbe essere canonizzato per i motori di ricerca. Come? Con un reindirizzamento 301 all'URL corretto, l'attributo rel = canonical o utilizzando lo strumento di gestione dei parametri in Google Search Console.

Reindirizzamento 301

In molti casi, il modo migliore per combattere i contenuti duplicati è impostare un reindirizzamento 301 dalla pagina "duplicata" alla pagina del contenuto originale. Quando più pagine con il potenziale per classificarsi bene vengono combinate in una singola pagina, non solo smettono di competere tra loro; creano anche una maggiore rilevanza e un segnale di popolarità in generale. Ciò avrà un impatto positivo sulla capacità della pagina "corretta" di posizionarsi bene.

rel = "canonical"

Un'altra opzione per gestire i contenuti duplicati consiste nell'usare l' attributo rel = canonical. Indica ai motori di ricerca che una determinata pagina dovrebbe essere trattata come se fosse una copia di un URL specificato e tutti i link, le metriche dei contenuti e il "potere di posizionamento" che i motori di ricerca applicano a questa pagina dovrebbero essere effettivamente accreditati URL.

Meta Robots Noindex

Un meta tag che può essere particolarmente utile nella gestione di contenuti duplicati è il meta robots, se utilizzato con i valori "noindex, follow". Comunemente chiamato Meta Noindex, Follow e tecnicamente noto come content = "noindex, follow", questo tag meta robots può essere aggiunto all'intestazione HTML di ogni singola pagina che dovrebbe essere esclusa dall'indice di un motore di ricerca.

Dominio preferito e gestione dei parametri in Google Search Console

Google Search Console ti consente di impostare il dominio preferito del tuo sito (ad es. Http://yoursite.com invece di http://www.yoursite.com) e di specificare se Googlebot deve eseguire la scansione di vari parametri URL in modo diverso (gestione dei parametri). A seconda della struttura dell'URL e della causa dei problemi di contenuto duplicato, la configurazione del dominio preferito o della gestione dei parametri (o entrambi!) può fornire una soluzione.

Lo svantaggio principale dell'utilizzo della gestione dei parametri come metodo principale per gestire i contenuti duplicati è che le modifiche apportate funzionano solo per Google. Qualsiasi regola messa in atto utilizzando Google Search Console non influirà sul modo in cui Bing o i crawler di qualsiasi altro motore di ricerca interpretano il tuo sito; dovrai utilizzare gli strumenti per i webmaster per altri motori di ricerca oltre a regolare le impostazioni in Search Console.


26.02.2021

Ti potrebbero interessare

WordPress: aggiornarlo è fondamentale per Sicurezza e Prestazioni

Aggiornare WordPress è fondamentale

Mantenere sempre aggiornato il proprio sito web WordPress è di fondamentale importanza per diversi motivi:

Sicurezza: le versioni più recenti di WordPress spesso includono correzioni di sicurezza per vulnerabilità che sono state scoperte nelle versioni precedenti. Mantenere il software aggiornato aiuta a proteggere il tuo sito da minacce di sicurezza e a prevenire potenziali [...]
26.01.2024
Dettagli

Indirizzo Email e Sito Internet personali

Il potere di Indirizzo Email e Sito Internet Personali

L'importanza, anche per una persona di avere un indirizzo email e un sito internet con il proprio nome

Viviamo in un'era digitale in cui la presenza online è diventata essenziale per connettersi con il mondo circostante. Uno degli strumenti fondamentali per affermare la propria identità digitale è rappresentato dall'indirizzo email e dal sito internet [...]

10.01.2024
Dettagli

PHP 8.3 disponibile sui nostri piani

A partire dal mese di Dicembre abbiamo iniziato ad introdurre su tutti i nostri servizi di Hosting Linux, Hosting WordPress, Hosting Multidominio e Cloud Hosting, la possibilità di utilizzare anche l'ultima versione stabile di PHP 8.3.

Come di consueto, dal proprio pannello di amministrazione è possibile modificare in autonomia la versione di PHP utilizzata per il proprio dominio o [...]

01.12.2023
Dettagli