Che cos’è la Sitemap nella SEO


Che cos’è la Sitemap e perché è importante per la SEO

La sitemap è l’indice del nostro sito web: attraverso questa mappa, è possibile avere una panoramica completa dei suoi contenuti. Ecco perché è così importante anche per la SEO.

Uno degli step fondamentali dello sviluppo del proprio sito web riguarda la generazione di una Sitemap. Si tratta di un passaggio fondamentale che consente ai web crawler di effettuare una scansione approfondita del sito, o del portale, al fine di consentire e facilitare il suo posizionamento sui motori di ricerca.

Che cos’è la sitemap?

La sitemap di un sito web è come l’indice di un libro. Senza di essa ci si può comunque spostare di pagina in pagina, alla ricerca dell’argomento che ci interessa, ma grazie all’indice risulterà un processo assai più facile e veloce. La sitemap serve:

  • All’utente, per trovare velocemente i contenuti. Per loro, viene solitamente ideata una sitemap in HTML, ovvero una lista che elenca in maniera esaustiva tutte le pagine del sito web.
  • Ai motori di ricerca, per avere a disposizione una panoramica delle pagine del sito e dei contenuti che affronta ai fini dell’indicizzazione adeguata. Per loro, viene generata una sitemap in XML: il suo unico scopo è fornire le informazioni in maniera esaustiva e veloce ai motori di ricerca.

Va da sé che una buona sitemap aiuterà Google e tutti i motori di ricerca a capire meglio qual è la struttura del vostro sito, identificando le URL e andando a consentire il posizionamento nella SERP. Per questo motivo, gli esperti concordano che si tratta di uno degli aspetti fondamentali della SEO, il quale non andrebbe mai sottovalutato.

Potrebbe sembrare che, lato SEO, il ruolo del leone lo faccia unicamente la sitemap XML. La verità è che anche quella in HTML, destinata agli utenti, non dovrebbe essere tralasciata. Questo strumento risulta infatti preziosissimo per migliorare l’usabilità generale del sito, garantendo la facilità di navigazione.

Come generare una sitemap?

Al giorno d’oggi esistono diversi plugin, soprattutto per WordPress o Joomla, che aiutano nella gestione e nello sviluppo della sitemap. Questi tools creano, aggiornano e inviano automaticamente la mappa del sito ai motori di ricerca, dando una grossa mano al webmaster. Tra gli strumenti più famosi per la sitemap, ricordiamo sicuramente Yoast SEO. Questo processo risulta essenziale soprattutto nei primi momenti dalla creazione di un sito, quando si trova ancora in fase di indicizzazione.

La mappa dovrebbe sempre contenere tutte le categorie e gli argomenti del proprio sito, dal più generico (es: vacanze al mare) al più specifico (es: vacanze low cost in Sardegna), in maniera tale da consentire una panoramica completa a chi vi si affaccia per la prima volta e non ha desiderio di spendere troppo tempo.

Dopo aver generato una sitemap, è necessario verificare che i motori di ricerca la abbiano correttamente ricevuta. Per fare ciò, ci si può affidare a Google Search Console: dall’homepage del tool si può cliccare su Scansione -> Sitemap e verificarne presenza e veridicità. Il risultato permetterà di capire il livello di esattezza della mappa e permetterà al webmaster di intervenire là dove si possono essere verificati degli errori o delle imprecisioni.