Attirare l'attenzione dei lettori


Come scrivere un contenuto evergreen per i tuoi lettori?

10 secondi prima di perdere l’attenzione del tuo lettore – sei in grado di far sì che l’utente rimanga interessato a quello che hai da dire? Lavora sull’above the fold.

Hai 10 secondi per attirare l’attenzione del tuo lettore: non avrai un secondo in più, non uno di meno. E una volta che sarai riuscito ad ottenerla, non è detto che questa possa rimanere fino alla fine. Ti senti pronto a un compito del genere? Se non ne sei sicuro, leggi questo articolo.

Attirare l’attenzione degli utenti

Hai un lasso di tempo decisamente trascurabile prima che il tuo lettore decida di chiudere la tua pagina. In quei pochi secondi devi essere in grado di dimostrargli che sei il migliore sull’argomento, che hai lavorato come nessun altro prima e che sei in grado di rispondere alle sue esigenze. Del resto, hai costruito un meticoloso piano editoriale, hai mille titoli da sviluppare davanti a te e hai un progetto social media da far impallidire alcune realtà industriali ben affermate. Ti rimane una sola cosa da fare: convincere l’utente che, rimanendo qui, sta facendo la cosa giusta.

Partiamo dal presupposto che pochissime persone leggono effettivamente i contenuti che hanno davanti. Tendono più che altro a effettuare una scansione mentale del testo, analizzando i titoli, i bold e qualche parola che riesce a catturare la loro attenzione. Essere in grado di calamitare il loro interesse significa “lavorare above the fold”.

Che cos’è l’above the fold?

Con above the fold si intende la parte superiore della pagina web, quella che appare a schermo nel momento esatto in cui si atterra su un contenuto. Quella è l’unica occasione che hai per ottenere l’attenzione del pubblico. Che sia una pagina web qualunque, un articolo o una scheda di prodotto e-commerce, quella è la tua buona chance per fare colpo, e di conseguenza è anche una delle parti più importanti del tuo blog o sito web. Il termine deriva dal giornalismo stampato su carta, quando i quotidiani venivano ancora piegati in fogli e la pagina “above the fold” doveva contenere il titolo più accattivante – che facesse vendere. Il concetto di atterraggio su un sito web non è tanto diverso: hai pochi istanti prima che l’utente decida o meno di rimanere.

In genere, l’80% del tempo di permanenza su un sito web si mantiene above the fold. Si arriva below nei restanti casi e, credeteci, sarebbe davvero un risultato eccezionale se il 20% dei visitatori leggesse l’intero contenuto.

Cosa migliorare above the fold?

Abbiamo qualche consiglio da darti per migliorare il tuo above the fold e, di conseguenza, ottenere migliori risultati di lettura dai tuoi utenti:

  • Cura l’header. La grafica è importante e, forse, il primo biglietto da visita visivo del tuo sito. Cura la parte alta in maniera che ispiri fiducia e veicoli il tuo messaggio.
  • Titolo del blog. La tua identità non può mancare.
  • Tagline: che cosa stai cercando di trasmettere con questo contenuto?
  • Barra di navigazione con argomenti e pagine fisse, per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente.
  • Il primo paragrafo dev’essere esplosivo e comunicativo. Lì, l’utente capisce se è davvero arrivato su un contenuto che può fugare i suoi dubbi o soddisfare i suoi bisogni.