Quanto è importante avere un blog aziendale?


Quanto è importante avere un blog aziendale?

Opportunità, visibilità, coinvolgimento: il blog aziendale può portare tutto questo, ma solo se lo sai usare. Eccoti qualche dritta!

Opportunità, visibilità, coinvolgimento: il blog aziendale può portare tutto questo. Per le aziende che si affacciano in questo periodo al mondo del web l’idea di aprire un blog può sembrare un rischio economico imprevedibile e spaventoso.

Il blog aziendale è uno strumento molto discusso all’interno del settore web marketing, e forse uno dei più complessi da utilizzare proficuamente. Tuttavia, chiunque abbia un minimo di dimestichezza con lo strumento sa che aprire un blog nel 2019 è una vera e propria scommessa. Non è mai davvero “il momento giusto” per creare un nuovo portale di articoli e informazioni, specialmente se il proprio settore non si trova in un ramo emergente del mercato. Inoltre, lo sviluppo di articoli editoriali richiede una preparazione tecnica e un lavoro di approfondimento che potrebbe spiazzare chi non si è mai affacciato sull’argomento.

Il blog aziendale può portare con sé una serie di vantaggi che però non risultano essere misurabili, specialmente nel breve periodo. Un patrimonio di articoli editoriali di valore accumula preziose visite e attira l’attenzione dei clienti giusti sugli argomenti del settore.

Ma ne vale davvero la pena? La risposta dipende dall’impegno e dalla costanza che con cui si decide di farlo. Un blog aziendale, nel 2019, può essere lo strumento che fa la differenza tra una politica di inbound marketing vincente e una che stenta a risalire la corrente.

Che cos’è un blog aziendale?

Un blog aziendale è uno spazio all’interno del proprio sito in cui vengono inseriti contenuti in forma di articoli, recensioni o consigli per gli acquisti. Questi testi, generalmente realizzati da un professionista, si ispirano alla realtà imprenditoriale di riferimento a aiutano ad attirare i clienti sulle keyword pertinenti alla tua attività.

Sfruttando la potenza delle parole chiave, infatti, il sito correttamente configurato riuscirà a posizionarsi su Google e ottenere la meritata attenzione sugli argomenti chiave che vi faranno ottenere possibili lead. E qui entra in gioco il valore di un piano editoriale vincente, fatto di contenuti di qualità e di un piano di frequenza di pubblicazione con direzioni ben precise.

Perché aprire un blog aziendale?

Il blog aziendale svolge la funzione principale di intercettare i clienti affinché possano trovarti attraverso ricerche informazionali su Google o gli altri motori di ricerca. E questa, fondamentalmente, è la base della scrittura SEO oriented, ovvero di quella capacità di sviluppare contenuti che piacciono agli utenti e all’algoritmo di Google, venendo così privilegiati in graduatoria.

Ora che hai l’attenzione del pubblico, il blog aziendale ti consente di mantenerla ben calamitata su di te: questa è la fidelizzazione del cliente. Sfrutta i contenuti per creare un canale di comunicazione e coinvolgimento con l’utente, ricondividendo sui social o tramite l’uso intelligente della newsletter. Buona idea anche quella di fornire strumenti gratuiti, come per esempio wallpapers, e-books e video che diano l’impressione di aver fornito un servizio importante e a titolo gratuito.