Consigli SEO per ottimizzare WordPress


9 consigli SEO per ottimizzare il tuo sito in WordPress

Gestisci un sito in WordPress e vuoi migliorare il suo posizionamento nei motori di ricerca?

Leggi i nostri suggerimenti e scarica l'Infografica per migliorare il tuo sito e renderlo più efficiente per i tuoi utenti e per i motori di ricerca!

Si tratta di piccoli suggerimenti per ottimizzare WordPress, che attuati in modo organico e combinato, sapranno rendere il tuo sito più interessante sia per Google che per i tuoi visitatori.


Ottimizza la tua home page

La homepage di un sito è quasi sicuramente la più visitata. Assicurati che sappia guidare il visitatore nella navigazione delle altre pagine in modo chiaro. Evita troppi fronzoli grafici e vai diritto al punto.

Per ottimizzare WordPress, predisponi un elenco dei contenuti più importanti in modo che l'utente capisca subito l'argomento trattato dal suo sito.

Concentrati sulla Call to Action

Come la homepage, anche le altre pagine del sito devono fornire informazioni rapide ai visitatori, ed evidenziare la call-to-action desiderata. Cosa vuoi che facciano gli utenti? Cerca di immedesimarti in loro ed usa un linguaggio chiaro.

Ricorda che la call-to-action deve essere quanto più possibile efficace; considera di aggiungere delle descrizioni per evidenziarne l'importanza ed evita, in prossimità della stessa, la presenza di elementi grafici o colorati che possano distogliere l'attenzione dell'utente.

Ottimizza le immagini

Quando utilizzi delle immaggini cerca di seguire alcune regole basilari:

  • utilizza nomi descrittivi. Evita, ad esempio, nomi generici come "001.jpg" in favore di "camera-vista-mare.jpg"
  • cerca di utilizzare le immagini nelle loro dimensioni reali, evitando il ridimensionamento basato su CSS o HTML
  • comprimi sempre le immagini. Puoi utilizzare ad esempio JPEGMini

Ogni immagine deve avere uno scopo ben preciso, evita l'inserimento di elementi grafici che non abbia criterio razionale.

Evita i fine pagina

Osserva la tua pagina; noti qualche cosa di strano? Il tuo sguardo si interrompe senza una ragione precisa? Uno degli errori più frequenti nella progettazione di un sito, è l'introduzione di 'fine pagina' indesiderati. Possono essere costituiti da componenti grafici, da bordi o tabelle colorate.

Assicurati che non siano presenti elementi che distolgano l'attenzione dallo scorrimento della pagina.

Se l'utente ha la sensazione di essere giunto al fondo della pagina, anche se questo non è vero, la call-to-action eventualmente presente al di sotto passerà inosservata.

Verifica le meta-description

Le meta-description presenti nel codice HTML delle pagine web, non sono utilizzate dai motori di ricerca per la classificazione dei siti. Piuttosto la loro importanza è fondamentale per l'utente che potrà identificare rapidamente il link di suo interesse.

Controlla lo stato attuale dei collegamenti presenti su Google per le tue pagine. Potrai sfruttare la recente modifica introdotta da Google che innalza a 320 caratteri il limite delle meta-description, per aggiornare le tue descrizioni rendendole più ricche.

Ricorda, per gli utenti che eseguono una ricerca su Goole, la meta-description rappresenta il tuo biglietto da visita; presentati in modo appropriato!

Il tuo sito Web ottimizzato per il mobile

Il tuo sito deve essere perfettamente funzionante ed ottimizzato anche per la navigazione da dispositivi mobili (tablet e smartphone). Google si sta muovendo, piuttosto rapidamente, verso un tipo di indicizzazione "mobile-first".

Se il tuo sito è ottimizzato solo per i computer Desktop, sarai gravemente penalizzato. La grafica, i prodotti e le descrizioni devono apparire in modo corretto su tutti i dispositivi. Similmente, tutti i collegamenti ed i menù, devono essere facilmente accessibili.

Utilizza il test Google Mobile Friendly per verificare lo stato di ottimizzazione del tuo sito WordPress.

Sfrutta la tua "mappa di ricerca" interna

Sapevi che il tuo sito ha una "mappa di ricerca"? Ogni sito WordPress dispone di una "mappa di ricerca", puoi verificarlo semplicemente aggiungendo il parametro ?s=test all'URL della tua homepage: www.miosito.it/?s=test

Puoi sfruttare questa mappa per ottimizzare il tuo sito WordPress. Fai in modo che la mappa sia accessibile ai tuoi utenti ed analizza le ricerche che vengono eseguite (in Google Analytics: Comportamento > Ricerca su sito > Termini di ricerca).

Le parole che troverai elencate rappresentano le informazioni che i tuoi utenti non sono riusciti a trovare navigando sul sito. Sfrutta queste informazioni per ottimizzare il contenuto del tuo sito.

Verifica le tue cornerstone

Un sito impostato e strutturato in modo corretto, è composto da una serie di pagine definite "cornerstone": pagina principale di un argomento. Su tutte le pagine del sito che menzionano lo stesso argomento, crea un link verso il contenuto della "cornerstone", utilizzando l'argomento stesso come testo del link.

Questo tipo di configurazione permette a Google e Bing di identificare quale sia la pagina prevalente per un determinato argomento, attribuendole una maggior importanza. Questo è il modo corretto per ottimizzare un sito WordPress.

Rendi dinamico il tuo sito

Rendi il tuo sito quanto più dimanico possibile. Se le tue pagine non vengono aggiornate con frequenza, Google penalizzerà il ranking del tuo sito considerandolo come 'morto'. Un buon metodo per ottimizzare il tuo sito WordPress e renderlo più interessante per i motori di ricerca, è quello di implementare un Blog dove pubblicare articoli e condividerli sui canali social.


Se questo articolo ti è stato utile, condividilo con i tuoi amici. Se sei un Webmaster, o se realizzi siti con WordPress, scarica la nostra infografica, c'è una sorpresa per te!




Scarica l'infografica