Come si installa YOAST SEO


YOAST: come installare e configurare il tool SEO più usato

Come si installa YOAST SEO? Ma soprattutto, è davvero così utile come si dice in giro?

Tutte le guide SEO di Wordpress per principianti parlano di YOAST: questo plugin è sulla bocca di tutti e non è un caso, perché funziona ed è uno dei migliori sul campo. Specialmente dedicato ai principianti, ma anche all’utente più esperto che cerca un consiglio in più, YOAST SEO è il plugin più importante di chi vuole fare SEO, quella vera, su WordPress. Scopriamo insieme come installarlo e come funziona.

YOAST SEO: come si installa

YOAST SEO è un plugin che può essere scaricato dal CMS del proprio sito in WordPress, dalla sezione Plugin > Aggiungi nuovo, effettua la ricerca per “YOAST”. Una volta installato con pochi e semplici click, è importante configurarlo per ottenere le massime prestazioni. Attenzione: magari non è la prima volta che ti cimenti con uno strumento SEO e, può darsi che tu abbia già installato un plugin per lo stesso scopo, come per esempio All in One SEO. Assicurati di rimuoverlo prima di installare YOAST, in maniera che i due strumenti non sovrascrivano le loro funzioni o possano entrare in conflitto.

Questo tool è molto utile per ottimizzare i contenuti a livello SEO, migliorando il loro posizionamento sui motori di ricerca e, di conseguenza, rendendoli più facili da trovare per gli utenti. A questo punto, sulla bacheca del tuo sito WordPress si aprirà la sezione SEO, dalla quale potrai raggiungere un menù chiamato Check SEO Configuration. Questo strumento permetterà una configurazione guidata e sicura del tool, facilitando l’operazione anche ai non addetti ai lavori.

Da qui sono accessibili tutte le funzioni primarie, come analisi SEO, leggibilità, contenuti cornerstone e gestione della importantissima sitemap.

Impostare la visibilità

Nella sezione “General” è possibile configurare titolo e meta description del sito web, impostando anche i separatori ufficiali che saranno visualizzati nel titolo del risultato di ricerca. Nella categoria “Content Types” diviene invece possibile intervenire su tutte le opzioni dell’articolo, per migliorare la visibilità e la leggibilità del contenuto nel risultato della ricerca e dello snippet. Questo aiuterà a dare una forma iniziale ai titoli delle pagine, che comunque sarà possibile modificare individualmente dalle opzioni di ogni singolo post.

L’iconico semaforo

Abbiamo elencato molte funzionalità, ma quella più famosa è di certo il “semaforo” di cui tanto si sente parlare in giro. Nel momento in cui andrai a inserire un post, ti renderai conto che YOAST sta effettuando una scansione dello stesso per dare un voto alla tua SEO, verificando la densità delle parole chiave e altri parametri importanti del testo. Alla fine dell’esame, ti darà un voto espresso nella luce del semaforo, invitandoti a correggere contenuti fino a che la luce non diventa verde.

YOAST: perché sceglierlo

YOAST è un plugin semplice, intuitivo e veloce da installare che fornisce tante informazioni e ci permette di configurare con facilità i dettagli di ottimizzazione on-page. Per quanto utile e dettagliato, questo tool non può essere considerato uno strumento completo per sviluppare la SEO di un sito web. Uno dei motivi principali per cui YOAST dovrebbe essere completato da altri strumenti, è che non comprende il testo e il contesto dei tuoi articoli, non riuscendo dunque a interpretarli per comprendere eventuali ripetizioni, uso di sinonimi o “stop words”.