SEO: la data dai post su WordPress


SEO: quando è meglio togliere la data dai post su WordPress?

Rimuovere la data dai post su WordPress: ecco perché è così importante farlo per alcune tipologie di articoli

Alcuni temi non hanno una data di scadenza e, per una questione SEO, non dovrebbero averla. In questo articolo interamente dedicato a WordPress, vi illustreremo come nascondere data e autore di un post, e quando è necessario farlo per migliorare l’ottimizzazione delle proprie pagine.

Quando Google analizza le possibilità a sua disposizione per comporre la SERP del motore di ricerca più adatta al suo utente, esso tiene in considerazione diversi fattori, tra cui:

  • La pertinenza del risultato: il link contiene davvero la risposta che l’utente sta cercando?
  • La qualità della pagina di destinazione: l’articolo contiene pubblicità poco intrusiva, carica velocemente e contiene le parole ricercate?
  • Aggiornamenti e data: l’articolo è recente e fresco di pubblicazione, e contiene informazioni aggiornate sull’argomento ricercato? Naturalmente, Google predilige pubblicazioni recenti, e verifica la data per fornire all’utente finale la miglior qualità all’aggiornamento più recente, trasformando la data di pubblicazione in un elemento che può concorrere all’ottimizzazione.

A proposito dell’ultimo punto, potrebbe tornare utile la funzione per rimuovere la data di un determinato post pubblicato su WordPress, trasformando un articolo in un contenuto più longevo.

Togliere la data da un articolo di WordPress: ecco perché farlo

Togliere la data dei post di WordPress è una procedura semplice e veloce che viene eseguita dagli esperti SEO per rendere un contenuto più duraturo nel tempo, e dunque destinato a non “invecchiare” agli occhi di Google.

Li chiamano “evergreen” e sono argomenti che non tramontano mai. Questi argomenti si contrappongono alle “news”, o agli “articoli caldi”, perché riguardano temi che non subiscono variazioni nel tempo e che difficilmente hanno bisogno di essere aggiornati. Ecco alcuni esempi di articoli che non hanno bisogno di una data per funzionare bene su Google e, anzi, ne potrebbero essere intralciati:

  • Come realizzare dei biglietti di Natale fatti in casa
  • Cos’è lo yoga? Principi e posizioni principali
  • Come effettuare la pulizia della canna fumaria

Questi temi, pur essendo molto diversi tra loro, tendono a non aver bisogno di grandi aggiornamenti per mantenersi attuali e completi. Realizzando dunque un buon articolo, nel rispetto delle regole SEO, e rimuovendo la data, è possibile creare un contenuto che non teme alcuna data di scadenza virtuale impostata da Google.

Come rimuovere la data da un post

Ci sono due modi principali per rimuovere la data di un post su WordPress. La prima è quella di editare il file style.css aggiungendo lo stile:

.entry-date {
display: none;
}

Un altro modo, meno invasivo e complesso se non si è esperti di file .css, è quello di installare un plugin adatto allo scopo. Noi consigliamo “WP Data Remover”, facile da utilizzare e ideale per rimuovere la data da alcuni post che non ne hanno bisogno.

News ed evergreen

Per farvi capire l’importanza di questa procedura, vi poniamo la seguente questione: quando fate una ricerca su Google su un argomento generale (es: che cos’è il troppopieno del WC), vi ritroverete sempre a fare click sul risultato non solo che vi sembra più azzeccato, ma anche quello più aggiornato. A volte, togliere la data può ovviare al problema di un articolo “vecchio”, ma ancora attualissimo e ben curato.