La velocità di caricamento di un blog, un applicazione o una pagina web è di estrema importanza per il successo della vostra azienda. Non solo perché gli utenti sono sempre più connessi da dispositivi mobile con reti più deboli ma perché hanno aspettative elevatissime.

Secondo una ricerca di Forrester Consulting per Akamai Technologies, il 40% dei consumatori online non aspetterebbe più di 3 secondi prima di abbandonare un sito retail o di viaggi.

I danni provocati dai server e dalle interfacce web lente possono essere risolti con tre soluzioni:

  1. Rivedere il proprio piano di hosting sia Linux che Wordpress, non più adatto al numero di visitatori acquisiti e ai processi richiesti
  2. Optare per servizi di cloud server che possono essere scalabili a seconda del traffico
  3. Adottare delle piccole ma efficaci implementazioni sulla gestione delle immagini, dei CSS e Javascript e della cache

L’infografica sotto a cura di Aziende Italia presenta le criticità dei server e siti lenti ed offre consigli pratici per aumentare la velocità di caricamento delle pagine ed ottenere i benefici sperati.

Danni dei server e siti web lenti con consigli per ottimizzare la velocita Infografica di Aziende Italia

Ti potrebbero interessare

VMware: cos'è e perché deve essere usato

Creare una macchina virtuale sul tuo computer può avere numerosi vantaggi. Andiamo alla scoperta di VMware

VM Ware è un software che crea una “macchina virtuale” sul tuo computer. Lanciato da VMWare Inc a Palo Alto, [...]

Come scegliere un dominio, cosa fare e cosa non fare

Hai pensato ad un sito web e stai cercando il nome di un dominio? Ecco cosa devi fare e cosa non devi assolutamente fare

Ti sei imbattuto in un nuovo brillante concetto. E adesso cosa? Prima di trasformare la tua idea in business, [...]

Cos’è e quali vantaggi ha lo Smart Bidding di Google Ads

Una delle funzionalità più interessanti introdotto da Google di recente è lo Smart Bidding. Questo strumento permette di automatizzare le offerte da fare e sostituire la scelta manuale da parte dell’utente. Grazie ad un algoritmo [...]

Cisco
DELL
Intel
NetApp
OnApp
Ripe